Indice del forum TRANVIERI DI MILANO
info e contatti tranvieridimilano@hotmail.it - tranvieridimilano@facebook.com - fax +39 02 9998 5470
il forum dei tranvieri ed appassionati di tram autobus filovia metropolitane treni
per iscriverti e condividere anche tu, clicca su log-in
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

MANGIAR BENE FA' VIVERE SANI

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> SALUTE E MEDICINA
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: 22-08-2017 03:28:51    Oggetto: Ads

Top
stefralusi
TDM web staff


Registrato: 20/02/08 00:34
Messaggi: 2645
Residenza: Milano atm

MessaggioInviato: 15-07-2009 09:29:32    Oggetto: MANGIAR BENE FA' VIVERE SANI Rispondi citando

L'abc dell'alimentazione

"Che il cibo sia la vostra medicina e la medicina il vostro cibo": sono parole di Ippocrate, padre della scienza medica che visse nell'antica Grecia intorno al V secolo. Che dunque il legame tra dieta e salute fosse assai stretto è cosa nota all'uomo fin dagli albori della civiltà. Una teoria che trovò fondamenti scientifici con la scoperta della biochimica grazie alla quale fu possibile studiare da vicino la composizione degli alimenti e gli effetti che essi esercitano sul corpo umano.


I CINQUE PILASTRI DELL'ALIMENTAZIONE COMPLETA

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Soltanto intorno ai primi del Novecento però medici e scienziati arrivarono a disegnare la mappatura di tutti gli elementi necessari al mantenimento della salute fisica e mentale. È stato dunque appurato che circa quindici vitamine, diciotto minerali e una decina di aminoacidi sono indispensabili per l'espletamento delle funzioni vitali. Per fare un esempio si pensi alla vitamina C, fondamentale per il sistema immunitario tanto che la carenza di questa sostanza rende più soggetti alle infezioni e rallenta la cicatrizzazione. Nel XVIII secolo, quando i marinai stavano per mare lunghi periodi senza possibilità di soste e di approvvigionamento, si ammalavano di scorbuto, una malattia causata proprio dalla carenza di vitamina C. Ma come si fa ad essere certi che ciascuno di questi elementi sia presente nella propria dieta? La via più semplice è quella della varietà, che porta inevitabilmente alla completezza. I gruppi di alimenti, o meglio i mattoni della nostra alimentazione, sono cinque, suddivisi tra proteine, zuccheri, grassi, minerali e vitamine. A questi va aggiunta l'acqua, presente nella maggior parte dei cibi e che costituisce circa il 60% del corpo umano. Grassi, proteine e carboidrati sono il nostro carburante, si combinano ad altre sostanze per fornire energia al corpo e per costruire ossa e tessuti. Vitamine specifiche servono poi ad accelerare le reazioni chimiche all'interno del corpo umano. Le proteine dovrebbero coprire circa il 10-15% del fabbisogno energetico, i carboidrati il 55-60% o più, mentre i grassi non dovrebbero superare il 25-30%. Vitamine e minerali sono pressoché presenti in ciascun gruppo e una dieta equilibrata dovrebbe garantire che siano tutti ingeriti in quantità adeguate.


DOVE SI TROVANO E A COSA SERVONO

Il nostro organismo non è in grado di fabbricare alcuna vitamina; esse dunque possono essere assunte solo attraverso il cibo. Le vitamine essenziali si suddividono in due categorie: idrosolubili (complesso B e C) e liposolubili (A,D,E e K). Le prime vengono assorbite dall'intestino e trasportate ai tessuti dal sangue. Questo gruppo vitaminico non viene immagazzinato dal nostro corpo quindi, per garantire il giusto apporto e mettersi al riparo da eventuali carenze, devono essere consumate tutti i giorni. Le vitamine liposolubili invece hanno, tra gli altri compiti, quello del mantenimento della struttura delle membrane cellulari. Vengono assorbite dall'intestino e trasportate alle diverse parti del corpo dal sistema linfatico. Si dissolvono nei grassi del corpo e dunque un sovradosaggio può determinare stati patologici. A questo punto entrano in gioco i minerali: senza di essi le vitamine non potrebbero espletare le loro funzioni. Sono diciotto quelli noti: tra questi i più importanti sono il ferro, che serve a trasportare l'ossigeno alle cellule tramite il sangue, il calcio, necessario per la formazione della parte dura delle ossa e dei denti, la coagulazione del sangue e la contrazione dei muscoli, e infine il sodio e il potassio, impiegati per le comunicazioni nervose. Le proteine sono invece lunghe molecole composte da catene di aminoacidi e sono fondamentali soprattutto per la crescita. Sono presenti in carne, pesce, legumi, latte e uova. Sono contenute, in misura minore, anche in frutta, verdura e cereali. I carboidrati sono la nostra benzina. Oltre a permettere di muoverci, consentono lo svolgimento di innumerevoli attività cellulari. Sono contenuti negli alimenti dolci (quelli sono detti zuccheri semplici) ma anche nelle patate e nei cereali e loro derivati. Tra i cereali, il grano duro - che è quello impiegato per la produzione della pasta - contiene glutine, una proteina contenuta in alcuni cereali: questo fa si che la pasta abbia un discreto apporto di proteine, elemento che fa di un piatto di pasta un cibo di fondamentale importanza, adatto a soddisfare le necessità alimentari dell'uomo. I grassi, infine, non sono solo nemici della nostra salute e complici dell'obesità, ma svolgono l'importante funzione di immagazzinare energia. Consentono il funzionamento del cervello. Certo non è un buon motivo per abusarne, ma in una dieta equilibrata anche essi hanno il loro ruolo.


LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Se è vero che proteine, zuccheri, grassi, minerali e vitamine sono i mattoni della nostra alimentazione, come in ogni costruzione, affinché essa sia solida, occorre seguire un progetto. Per una dieta equilibrata può essere di grande aiuto lo schema della piramide alimentare, sintesi intuitiva di conoscenze nutrizionistiche in vigore da millenni. Se infatti da un lato la scelta di un piatto piuttosto che un altro è spesso dettata dal nostro istinto (che, senza esagerare, è comunque giusto assecondare), la piramide racchiude in maniera razionale i principi di un regime alimentare sano, che peraltro si identifica con le antiche tradizioni della dieta mediterranea. Chi si affida alle indicazioni sintetizzate dalla piramide, infatti, non solo potrà essere certo di assumere tutti gli alimenti necessari al perfetto funzionamento del proprio corpo, ma anche di farlo nei giusti quantitativi. Il principio guida è che le fondamenta su cui si regge la piramide siano costituite da alimenti che possono essere impiegati più liberamente, mentre al vertice si trovano quelli che è meglio limitare. La piramide è divisa in cinque parti, a cui corrispondono altrettanti gruppi alimentari, ciascuno dei quali è caratterizzato da specifici nutrienti. La collocazione dei gruppi all'interno della piramide è la chiave di lettura per capire quanto di un dato gruppo è necessario introdurre giornalmente nel proprio corpo. Alla base della piramide si trovano i cereali, poveri di grassi e fonte di carboidrati, vitamine, sali e fibre: sono la base della dieta mediterranea come, ad esempio, la pasta caposaldo della nostra alimentazione quotidiana. Al secondo livello seguono frutta e verdura, che forniscono vitamine, minerali e fibre e sono naturalmente povere di grassi. A seguire, al terzo livello, si trovano i prodotti di origine animale, suddivisi tra latticini e uova, carne e pesci; sono i cibi deputati a fornire proteine, calcio, ferro e zinco, ma la piramide comincia ad andare verso l'alto, il che significa che il consumo di tali alimenti deve essere moderato. Ed eccoci in cima: al vertice della piramide, una sorta di "zona rossa", dove si trovano grassi e oli, alimenti indispensabili ma in bassi quantitativi per un regime alimentare che si possa definire sano ed equilibrato.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
raffaele.riva
portoghese senza biglietto


Registrato: 08/02/16 12:22
Messaggi: 1

MessaggioInviato: 08-02-2016 12:25:10    Oggetto: Non sprecare il cibo Rispondi citando

Guardate, ho trovato questo articolo interessante riguardo allo spreco del cibo:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> SALUTE E MEDICINA Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e





Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 0.138